L'Isola degli Smeraldi - Isole della Campania - Meraviglie della Natura

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Isola degli Smeraldi

Progetti di ricerca > In esecuzione

L'isola degli Smeraldi

Progetto faunistico divulgativo per la conoscenza, la tutela e la conservazione del Rospo smeraldino dell'isola d'Ischia (NA).

    

Isola d'Ischia, Bufo viridis (foto Riccardo Maria Cipolla)
Isola d'Ischia, Bufo viridis (foto Riccardo Maria Cipolla)

"L'isola degli Smeraldi" è un progetto dell'associazione Vivara onlus, ha come intento di sensibilizzare l'opinione pubblica alla salvaguardia della "fauna minore" e degli habitat delle microisole. Le isole rappresentano veri e propri crogiuoli della biodiversità, sono luoghi fragili alle interferenze, come, l'immissione di specie provenienti dal continente o specialmente nel periodo estivo alla forte antropizzazione.
Se non s'interviene, in tempo, le isole in pochi anni, possono rischiare di perdere gli ambienti naturali con la conseguente scomparsa della fauna minore.
Il progetto, prende il nome dal Rospo smeraldino, in inglese Green toad, un Anfibio considerato specie pioniera in grado di colonizzare ambienti con un'elevata salinità e di riprodursi in piccole pozze d'acqua effimere. In Campania
Ischia è l'unica isola ad ospitare anfibi.
Gli Anfibi sono animali dalla doppia vita (acquatica e terrestre) per la delicatezza della loro pelle, sono sensibili alle sostanze inquinanti, ai cambiamenti climatici ed ambientali, dovuti alla forte antropizzazione; per questo motivo sono considerati indicatori ambientali, l'inquinamento delle acque e del suolo può portare alla scomparsa di questi delicati animali, che su scala mondiale sono considerati in pericolo d'estinzione, figuriamoci, poi, sulle isole minori.
Quindi proteggere gli Anfibi e gli habitat dei siti di riproduzione, significa tutelare la natura delle piccole isole.
Per questo motivo si cercherà di coinvolgere altre associazioni naturalistiche, che hanno sede sulle altre isole minori del nostro bellissimo paese; ad organizzare uscite notturne con l'intento di o anche solo per udire il canto dei maschi in amore. Si fa presente di non toccare questi animali per non trasmettere malattie infettive, che potrebbero portare alla morte del singolo animale o alla scomparsa della popolazione.
Il presente piano di lavoro può essere considerato la continuazione del precedente progetto di ricerca "
La distribuzione del Rospo smeraldino ad Ischia".

Lo studio è stato suddiviso in 5 punti:
1 - controllare i siti di riproduzione, per osservare le condizioni degli habitat;
2 - trovare nuovi siti di riproduzione, per avere un ulteriore idea sulla distribuzione del Rospo smeraldino sull'isola Ischia;
3 - Raccogliere ulteriori informazioni dalla popolazione locale, anche con l'ausilio della seguente scheda: scheda smeraldi dell'isola d'Ischia.doc (si prega d'inviare anche le fotografie);
4 - sensibilizzare le Amministrazioni pubbliche, all'installazione di piccole vasche per favorire la riproduzione e di tenere puliti alcuni luoghi, dove è stata accertata la presenza del Rospo smeraldino;
5 - Organizzare a fine luglio (data da stabilire) un'escursione notturna dal nome "La Notte degli Smeraldi". Questa iniziativa è aperta a tutti, ha l'intenzione di sensibilizzare le persone, all'amore per la natura; cercando di far aderire, a questa idea, le associazioni naturalistiche che hanno sede sulle piccole isole italiane.

Isola d'Ischia: Rospo smeraldino Bufo viridis (foto Riccardo Maria Cipolla)


Scarica la scheda


Per informazioni:

R. M. Cipolla - info@isoledellacampania.eu


Vedi anche "L'isola dei Rospi"





 
Torna ai contenuti | Torna al menu