Gaiola - Isole della Campania - Meraviglie della Natura

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gaiola

Isole > El. descr- isole Campania > Prov. Napoli 1


Gaiola


Fotografia di Riccardo Maria Cipolla

Breve descrizione


Ridis. di Riccardo M. Cipolla

 

L'isolotto, è situato a pochi metri dalla costa di Posilipo, città di Napoli.
Ha un'altezza di 9 m s.l.m. Anticamente doveva essere collegata a Posilipo. Anticamente l'isolotto era denominato "Euplea", perché presumibilmente, vi si ergeva un tempio destinato al culto di Venere Euplea, per invocare una buona navigazione.
Il nome odierno, deriva dal latino "caveola" (piccola grotta), poi mutato nella forma dialettale Caviola, ed in seguito trasformato in Gaiola.
Ai tempi dei romani, i due isolotti erano un unico blocco di tufo, attraversato da una cavità, crollata nell'Ottocento; mentre oggi sono collegate da un fragile ponte.
Nel XVII secolo, esistevano ancora resti di alcuni edifici romani.
Sull'isolotto maggiore, si trova una villa edificata, nella metà dell'Ottocento; mentre su quello minore, la famiglia Agnelli ,vi fece realizzare un eliporto.
Per proteggere il fondale della Gaiola che, è ricchissimo di resti archeologici, sommersi per effetto del bradisismo, dal 7 agosto 2002 è stato istituito il Parco Sommerso di Gaiola e l'Area Marina Protetta di Gaiola.

Bibliografia essenziale




Gaiola (I)



 

Dati geografici

 

Latitudine (non ufficiale):

40° 47' 29"

Longitudine (non ufficiale):

14° 11' 13"

Superficie:

.

Altezza massima:

9 m s.l.m.

Grotte:

.

Distanza minima dal continente (non ufficiale):

0,03 miglia marine

Provincia:

Napoli

Note:

Galleria fotografica

.


Gaiola (II)



 

Dati geografici

 

Latitudine (non ufficiale):

40° 47' 30"

Longitudine (non ufficiale):

14° 11' 12"

Superficie:

.

Altezza massima:

9 m s.l.m.

Grotte:

.

Distanza minima dal continente (non ufficiale):

0,03 miglia marine

Provincia:

Napoli

Note:

.



Torna ai contenuti | Torna al menu