Aree Naturali - Isole della Campania - Meraviglie della Natura

Vai ai contenuti

Menu principale:

Aree Naturali

Isole > Aree Naturali Protette


Parchi, aree naturali protette
delle isole e scogli della Campania



La Legge Quadro sulle aree protette del 6 dicembre 1991 n°394, ha classificato diverse tipologie di aree protette.
Queste aree, sono state classificate in Parchi Nazionali, Parchi Naturali Regionali, Riserve Naturali Statali ed Aree Marine Protette.
Inoltre l'Unione Europea ha emanato la Rete Natura 2000. Questa Legge ha individuato una rete di aree destinate, alla conservazione della diversità biologica, presente nel territorio dell'Unione Europea, ed in particolare alla tutela di una serie di habitat e alle specie animali e vegetali, indicati nella Direttiva "Habitat" (direttiva comunitaria 92/43/CEE) e alle specie presenti negli allegati della Direttiva "Uccelli" (direttiva comunitaria 79/409/CEE).
Attualmente la Rete Natura 2000 è composta da due tipi di aree: Zone di Protezione Speciale (ZPS) e Siti di Importanza Comunitaria (SIC). L'individuazione dei siti, per l'Italia, è stata affidata alle Regioni in collaborazione con le università.
In Campania, sulla base della Legge Quadro, sopra citata, è stata promulgata la Legge Regionale n°33 del 1° settembre 1993, che ha come oggetto l'istituzione di parchi e riserve naturali in Campania, detta le norme per  l'istituzione di aree protette atte alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio natura della Regione Campania.
In base a questa normativa, le isole e scogli della Campania rientrano n° 1 Parco Nazionale, n° 1  Parco Naturale Regionale, n° 1 Riserva Naturale Statale, n° 1 Parco Sommerso,  n° 2  Aree Marine Protette, n° 16 Siti d'Importanza Comunitaria e n° 6 Zone di Protezione Speciale.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu